Italy War Route

Un progetto che ha, come obiettivo comune, quello di promuovere i luoghi della memoria nelle regioni coinvolte dal secondo conflitto mondiale al fine di ampliare l’offerta culturale e turistica e la divulgazione della memoria storica dei valori universali di pace, libertà e democrazia nelle nuove generazioni.
Italy War Route non vuole essere una guida esaustiva dei musei presenti in Italia, ma un percorso museale che ha finalità comuni e lavora congiuntamente seguendo le stesse linee guida.
Il primo atto concreto è la realizzazione e la diffusione della cartoguida Italy War Route, un nuovo prodotto editoriale promosso da nove Musei, centri della Memoria Storica degli eventi della Campagna d’Italia 1943/1945.
La cartoguida indirizza il visitatore alla scoperta delle esposizioni museali permanenti, le quali raccontano le vicissitudini di soldati e civili protagonisti nelle vicende belliche, mentre le escursioni nei territori di competenza dei musei permettono un approfondimento grazie alla guida di persone motivate dalla passione per la Storia. Una ampia sezione della cartoguida è dedicata ai fatti d’arme principali e ai cimiteri rimasti a memoria dell’enorme tributo di sangue.

I soggetti promotori e realizzatori sono:
Museum of Operation Avalanche – Eboli (SA)
War Museum Gustav Line Gargliano Front – Castelforte (LT)
Museo Winterline Venafro – Venafro (IS)
Associazione Battaglia di Cassino Centro Studi e Ricerche – Cassino (FR)
Museo del Corpo Italiano di Liberazione – Scapoli (IS)
Museo Gotica Toscana – Scarperia (FI)
Centro di Ricerca e Documentazione Winter Line – Livergnano di Pianoro (BO)
Museo Memoriale della Libertà – Bologna (BO)
Museo della Seconda Guerra Mondiale del fiume Po – Sermide e Felonica (MN)
Museo Rover Joe – Fidenza (PR)